SCATTI DI UN LAVORO SENZA TEMPO

 
Quello del  calcista incassatore non è semplicemente un lavoro, ma un’arte che a partire da un pezzo squadrato e grezzo di legno, lo  trasforma  in modo che vada a combaciare  perfettamente con le forme d'acciaio della bascula che contiene il meccanismo di sparo.
L’incassatura del fucile è un’operazione molto delicata, impossibile da realizzarsi anche con i macchinari più moderni. L’artigiano si serve infatti prevalentemente di scalpelli affilati dalle forme più svariate  con i quali modella, incide e scava la pregiata materia prima, per poi levigarla e colorarla con il caldo riflesso dell’olio di lino.
In questo lavoro non sono ammesse sfiatature o sbavature. Il legno e l’acciaio devono fondersi con estrema precisione per garantire elevate prestazioni e  la sicurezza dell’utilizzatore. I gesti che portano a questa “fusione” sono frutto di un’esperienza secolare che si tramanda da padre in figlio, da maestro ad allievo.
 
Un sentito ringraziamento a Paolo, Ugo e Nicolò Sabatti che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro  fotografico. 



Portfolio sul " Il mondo del lavoro, il lavoro nel mondo" dal concorso Nazionale 5° trofeo Mario Dutto

SCATTI DI UN LAVORO SENZA TEMPO

 
Quello del  calcista incassatore non è semplicemente un lavoro, ma un’arte che a partire da un pezzo squadrato e grezzo di legno, lo  trasforma  in modo che vada a combaciare  perfettamente con le forme d'acciaio della bascula che contiene il meccanismo di sparo.
L’incassatura del fucile è un’operazione molto delicata, impossibile da realizzarsi anche con i macchinari più moderni. L’artigiano si serve infatti prevalentemente di scalpelli affilati dalle forme più svariate  con i quali modella, incide e scava la pregiata materia prima, per poi levigarla e colorarla con il caldo riflesso dell’olio di lino.
In questo lavoro non sono ammesse sfiatature o sbavature. Il legno e l’acciaio devono fondersi con estrema precisione per garantire elevate prestazioni e  la sicurezza dell’utilizzatore. I gesti che portano a questa “fusione” sono frutto di un’esperienza secolare che si tramanda da padre in figlio, da maestro ad allievo.
 
Un sentito ringraziamento a Paolo, Ugo e Nicolò Sabatti che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro  fotografico. 



Portfolio sul " Il mondo del lavoro, il lavoro nel mondo" dal concorso Nazionale 5° trofeo Mario Dutto

SCATTI DI UN LAVORO SENZA TEMPO

 
Quello del  calcista incassatore non è semplicemente un lavoro, ma un’arte che a partire da un pezzo squadrato e grezzo di legno, lo  trasforma  in modo che vada a combaciare  perfettamente con le forme d'acciaio della bascula che contiene il meccanismo di sparo.
L’incassatura del fucile è un’operazione molto delicata, impossibile da realizzarsi anche con i macchinari più moderni. L’artigiano si serve infatti prevalentemente di scalpelli affilati dalle forme più svariate  con i quali modella, incide e scava la pregiata materia prima, per poi levigarla e colorarla con il caldo riflesso dell’olio di lino.
In questo lavoro non sono ammesse sfiatature o sbavature. Il legno e l’acciaio devono fondersi con estrema precisione per garantire elevate prestazioni e  la sicurezza dell’utilizzatore. I gesti che portano a questa “fusione” sono frutto di un’esperienza secolare che si tramanda da padre in figlio, da maestro ad allievo.
 
Un sentito ringraziamento a Paolo, Ugo e Nicolò Sabatti che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro  fotografico. 



Portfolio sul " Il mondo del lavoro, il lavoro nel mondo" dal concorso Nazionale 5° trofeo Mario Dutto

SCATTI DI UN LAVORO SENZA TEMPO

 
Quello del  calcista incassatore non è semplicemente un lavoro, ma un’arte che a partire da un pezzo squadrato e grezzo di legno, lo  trasforma  in modo che vada a combaciare  perfettamente con le forme d'acciaio della bascula che contiene il meccanismo di sparo.
L’incassatura del fucile è un’operazione molto delicata, impossibile da realizzarsi anche con i macchinari più moderni. L’artigiano si serve infatti prevalentemente di scalpelli affilati dalle forme più svariate  con i quali modella, incide e scava la pregiata materia prima, per poi levigarla e colorarla con il caldo riflesso dell’olio di lino.
In questo lavoro non sono ammesse sfiatature o sbavature. Il legno e l’acciaio devono fondersi con estrema precisione per garantire elevate prestazioni e  la sicurezza dell’utilizzatore. I gesti che portano a questa “fusione” sono frutto di un’esperienza secolare che si tramanda da padre in figlio, da maestro ad allievo.
 
Un sentito ringraziamento a Paolo, Ugo e Nicolò Sabatti che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro  fotografico. 



Portfolio sul " Il mondo del lavoro, il lavoro nel mondo" dal concorso Nazionale 5° trofeo Mario Dutto

SCATTI DI UN LAVORO SENZA TEMPO

 
Quello del  calcista incassatore non è semplicemente un lavoro, ma un’arte che a partire da un pezzo squadrato e grezzo di legno, lo  trasforma  in modo che vada a combaciare  perfettamente con le forme d'acciaio della bascula che contiene il meccanismo di sparo.
L’incassatura del fucile è un’operazione molto delicata, impossibile da realizzarsi anche con i macchinari più moderni. L’artigiano si serve infatti prevalentemente di scalpelli affilati dalle forme più svariate  con i quali modella, incide e scava la pregiata materia prima, per poi levigarla e colorarla con il caldo riflesso dell’olio di lino.
In questo lavoro non sono ammesse sfiatature o sbavature. Il legno e l’acciaio devono fondersi con estrema precisione per garantire elevate prestazioni e  la sicurezza dell’utilizzatore. I gesti che portano a questa “fusione” sono frutto di un’esperienza secolare che si tramanda da padre in figlio, da maestro ad allievo.
 
Un sentito ringraziamento a Paolo, Ugo e Nicolò Sabatti che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro  fotografico. 



Portfolio sul " Il mondo del lavoro, il lavoro nel mondo" dal concorso Nazionale 5° trofeo Mario Dutto

SCATTI DI UN LAVORO SENZA TEMPO

 
Quello del  calcista incassatore non è semplicemente un lavoro, ma un’arte che a partire da un pezzo squadrato e grezzo di legno, lo  trasforma  in modo che vada a combaciare  perfettamente con le forme d'acciaio della bascula che contiene il meccanismo di sparo.
L’incassatura del fucile è un’operazione molto delicata, impossibile da realizzarsi anche con i macchinari più moderni. L’artigiano si serve infatti prevalentemente di scalpelli affilati dalle forme più svariate  con i quali modella, incide e scava la pregiata materia prima, per poi levigarla e colorarla con il caldo riflesso dell’olio di lino.
In questo lavoro non sono ammesse sfiatature o sbavature. Il legno e l’acciaio devono fondersi con estrema precisione per garantire elevate prestazioni e  la sicurezza dell’utilizzatore. I gesti che portano a questa “fusione” sono frutto di un’esperienza secolare che si tramanda da padre in figlio, da maestro ad allievo.
 
Un sentito ringraziamento a Paolo, Ugo e Nicolò Sabatti che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro  fotografico. 



Portfolio sul " Il mondo del lavoro, il lavoro nel mondo" dal concorso Nazionale 5° trofeo Mario Dutto

SCATTI DI UN LAVORO SENZA TEMPO

 
Quello del  calcista incassatore non è semplicemente un lavoro, ma un’arte che a partire da un pezzo squadrato e grezzo di legno, lo  trasforma  in modo che vada a combaciare  perfettamente con le forme d'acciaio della bascula che contiene il meccanismo di sparo.
L’incassatura del fucile è un’operazione molto delicata, impossibile da realizzarsi anche con i macchinari più moderni. L’artigiano si serve infatti prevalentemente di scalpelli affilati dalle forme più svariate  con i quali modella, incide e scava la pregiata materia prima, per poi levigarla e colorarla con il caldo riflesso dell’olio di lino.
In questo lavoro non sono ammesse sfiatature o sbavature. Il legno e l’acciaio devono fondersi con estrema precisione per garantire elevate prestazioni e  la sicurezza dell’utilizzatore. I gesti che portano a questa “fusione” sono frutto di un’esperienza secolare che si tramanda da padre in figlio, da maestro ad allievo.
 
Un sentito ringraziamento a Paolo, Ugo e Nicolò Sabatti che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro  fotografico. 



Portfolio sul " Il mondo del lavoro, il lavoro nel mondo" dal concorso Nazionale 5° trofeo Mario Dutto

SCATTI DI UN LAVORO SENZA TEMPO

 
Quello del  calcista incassatore non è semplicemente un lavoro, ma un’arte che a partire da un pezzo squadrato e grezzo di legno, lo  trasforma  in modo che vada a combaciare  perfettamente con le forme d'acciaio della bascula che contiene il meccanismo di sparo.
L’incassatura del fucile è un’operazione molto delicata, impossibile da realizzarsi anche con i macchinari più moderni. L’artigiano si serve infatti prevalentemente di scalpelli affilati dalle forme più svariate  con i quali modella, incide e scava la pregiata materia prima, per poi levigarla e colorarla con il caldo riflesso dell’olio di lino.
In questo lavoro non sono ammesse sfiatature o sbavature. Il legno e l’acciaio devono fondersi con estrema precisione per garantire elevate prestazioni e  la sicurezza dell’utilizzatore. I gesti che portano a questa “fusione” sono frutto di un’esperienza secolare che si tramanda da padre in figlio, da maestro ad allievo.
 
Un sentito ringraziamento a Paolo, Ugo e Nicolò Sabatti che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro  fotografico. 



Portfolio sul " Il mondo del lavoro, il lavoro nel mondo" dal concorso Nazionale 5° trofeo Mario Dutto

SCATTI DI UN LAVORO SENZA TEMPO

 
Quello del  calcista incassatore non è semplicemente un lavoro, ma un’arte che a partire da un pezzo squadrato e grezzo di legno, lo  trasforma  in modo che vada a combaciare  perfettamente con le forme d'acciaio della bascula che contiene il meccanismo di sparo.
L’incassatura del fucile è un’operazione molto delicata, impossibile da realizzarsi anche con i macchinari più moderni. L’artigiano si serve infatti prevalentemente di scalpelli affilati dalle forme più svariate  con i quali modella, incide e scava la pregiata materia prima, per poi levigarla e colorarla con il caldo riflesso dell’olio di lino.
In questo lavoro non sono ammesse sfiatature o sbavature. Il legno e l’acciaio devono fondersi con estrema precisione per garantire elevate prestazioni e  la sicurezza dell’utilizzatore. I gesti che portano a questa “fusione” sono frutto di un’esperienza secolare che si tramanda da padre in figlio, da maestro ad allievo.
 
Un sentito ringraziamento a Paolo, Ugo e Nicolò Sabatti che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro  fotografico. 



Portfolio sul " Il mondo del lavoro, il lavoro nel mondo" dal concorso Nazionale 5° trofeo Mario Dutto

SCATTI DI UN LAVORO SENZA TEMPO

 
Quello del  calcista incassatore non è semplicemente un lavoro, ma un’arte che a partire da un pezzo squadrato e grezzo di legno, lo  trasforma  in modo che vada a combaciare  perfettamente con le forme d'acciaio della bascula che contiene il meccanismo di sparo.
L’incassatura del fucile è un’operazione molto delicata, impossibile da realizzarsi anche con i macchinari più moderni. L’artigiano si serve infatti prevalentemente di scalpelli affilati dalle forme più svariate  con i quali modella, incide e scava la pregiata materia prima, per poi levigarla e colorarla con il caldo riflesso dell’olio di lino.
In questo lavoro non sono ammesse sfiatature o sbavature. Il legno e l’acciaio devono fondersi con estrema precisione per garantire elevate prestazioni e  la sicurezza dell’utilizzatore. I gesti che portano a questa “fusione” sono frutto di un’esperienza secolare che si tramanda da padre in figlio, da maestro ad allievo.
 
Un sentito ringraziamento a Paolo, Ugo e Nicolò Sabatti che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro  fotografico. 



Portfolio sul " Il mondo del lavoro, il lavoro nel mondo" dal concorso Nazionale 5° trofeo Mario Dutto

SCATTI DI UN LAVORO SENZA TEMPO

 
Quello del  calcista incassatore non è semplicemente un lavoro, ma un’arte che a partire da un pezzo squadrato e grezzo di legno, lo  trasforma  in modo che vada a combaciare  perfettamente con le forme d'acciaio della bascula che contiene il meccanismo di sparo.
L’incassatura del fucile è un’operazione molto delicata, impossibile da realizzarsi anche con i macchinari più moderni. L’artigiano si serve infatti prevalentemente di scalpelli affilati dalle forme più svariate  con i quali modella, incide e scava la pregiata materia prima, per poi levigarla e colorarla con il caldo riflesso dell’olio di lino.
In questo lavoro non sono ammesse sfiatature o sbavature. Il legno e l’acciaio devono fondersi con estrema precisione per garantire elevate prestazioni e  la sicurezza dell’utilizzatore. I gesti che portano a questa “fusione” sono frutto di un’esperienza secolare che si tramanda da padre in figlio, da maestro ad allievo.
 
Un sentito ringraziamento a Paolo, Ugo e Nicolò Sabatti che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro  fotografico. 



Portfolio sul " Il mondo del lavoro, il lavoro nel mondo" dal concorso Nazionale 5° trofeo Mario Dutto

SCATTI DI UN LAVORO SENZA TEMPO

 
Quello del  calcista incassatore non è semplicemente un lavoro, ma un’arte che a partire da un pezzo squadrato e grezzo di legno, lo  trasforma  in modo che vada a combaciare  perfettamente con le forme d'acciaio della bascula che contiene il meccanismo di sparo.
L’incassatura del fucile è un’operazione molto delicata, impossibile da realizzarsi anche con i macchinari più moderni. L’artigiano si serve infatti prevalentemente di scalpelli affilati dalle forme più svariate  con i quali modella, incide e scava la pregiata materia prima, per poi levigarla e colorarla con il caldo riflesso dell’olio di lino.
In questo lavoro non sono ammesse sfiatature o sbavature. Il legno e l’acciaio devono fondersi con estrema precisione per garantire elevate prestazioni e  la sicurezza dell’utilizzatore. I gesti che portano a questa “fusione” sono frutto di un’esperienza secolare che si tramanda da padre in figlio, da maestro ad allievo.
 
Un sentito ringraziamento a Paolo, Ugo e Nicolò Sabatti che mi hanno permesso di realizzare questo lavoro  fotografico. 



Portfolio sul " Il mondo del lavoro, il lavoro nel mondo" dal concorso Nazionale 5° trofeo Mario Dutto

Italia

Ho letto e accetto i termini dell'informativa sulla Privacy.